Le opzioni binarie alto/basso

Le Alto/Basso sono le opzioni binarie più popolari e, per questo, nel gergo tecnico hanno preso nomi diversi come ad esempio High/Low o Call/Put. La loro popolarità è dovuta essenzialmente alla facilità d’uso, infatti richiedono semplicemente di pronosticare se la direzione del prezzo di un bene andrà verso l’alto oppure verso il basso entro un certo periodo di tempo.

Ma vediamo di chiarire come si esegue un investimento in opzioni binarie del tipo Alto/Basso.

La prima operazione che è necessario fare quando si investe in opzioni opzioni binarie Alto/Basso è l’individuazione del bene sul quale andremo ad investire. I beni sono chiamati in gergo con nomi che possono impaurire i principianti, come ad esempio attività sottostanti, ma niente paura, indicano semplicemente beni: azioni, indici, valute materie prime come oro, argento, caffè, zucchero e molte altre.

Il secondo passo riguarda la scelta della direzione che, secondo noi, il prezzo del bene prenderà. Se pensiamo che il valore salirà sceglieremo ALTO mentre se pensiamo che è destinato a scendere opteremo per BASSO: tutto qui, semplice vero?

Ma i nostri preparativi non sono terminati, infatti dobbiamo ora decidere il momento in cui la nostra previsione sarà valida, questo momento si chiama Scadenza. Il periodo di scadenza può essere scelto tra un’ampia gamma temporale: si va da pochi secondi a decine di mesi. Le opzioni binarie Alto/Basso sono quelle associate in particolare con le scadenze brevi del tipo 30, 60, 90 e 120 secondi.

Ultima operazione prima di avviare il nostro trade consiste nello stabilire la somma da investire. La somma minima accettata varia da un broker all’ altro, si parte da 1€ fino a 50€ o più per ogni singola operazione.

A questo punto siamo pronti a cliccare sul bottone Alto o Basso per poter acquistare la nostra posizione e dare così il via al trade.

Sul grafico della piattaforma di trading vedremo scorrere varie informazioni tra cui il tempo e le variazioni del prezzo. Quando la scadenza selezionata verrà raggiunta, arriva il momento della verità: se il prezzo del bene è salito rispetto a quello di acquisto, l’opzione finirà in Alto mentre se è sceso finirà in Basso. In gergo tecnico se avete azzeccato la previsione si dice che la posizione si è chiusa “in the money (avete vinto), se invece l’avete sbagliata avete concluso “out of the money” (avete perso). Al curioso che si chiede cosa accade quando prezzo di chiusura e di partenza sono uguali, la risposta è semplice: non succede niente o meglio: la somma investita torna all’investitore e, sempre in gergo tecnico, si dice che l’operazione è terminata “at the money”.

Rispetto agli altri tipi di opzioni binarie, le Alto/Basso sono preferite in particolare dai principianti in quanto non è necessario effettuare un’analisi del trend di mercato per realizzare il proprio trade.
Inoltre, anche per questo tipo di opzioni digitali, il profitto ricavabile è a percentuale fissa e assai interessante. Il suo valore si attesta mediamente sull’ 80-85% dell’importo investito ed è noto già prima di acquistare una posizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *