Effetto leva, cosa è e come funziona

Quando si sceglie il broker cui affidare le proprie operazioni di investimento finanziario, l’effetto leva rappresenta uno degli elementi maggiormente oggetto di ponderazione. Ma di cosa si tratta? Perchè la leva può rappresentare un elemento propulsivo dei risultati delle proprie operazioni di impiego? E perchè sarebbe bene cercare di agire con cautela quando si investe attivando una leva particolarmente importante?

Che cosa è l’effetto leva?

Partendo con maggiore ordine, è possibile ricordare come si possa efficacemente parlare di effetto leva quando, in finanza, è riscontrabile un meccanismo grazie al quale – in seguito a un investimento in uno specifico asset – il guadagno che se ne deriva viene amplificato rispetto a quello che se ne deriverebbe direttamente mediante l’attività di investimento sottostante.

Per esempio, se desiderate investire su uno specifico titolo “attivando” un effetto leva di 10, significa che il guadagno che si può ottenere dall’investimento di quello specifico titolo può essere aumentato di 10 volte rispetto ad un investimento diretto su quel titolo, in assenza di effetto leva.

Perchè l’effetto leva è utile e perchè è dannoso

Stabilito quanto precede, risulta molto evidente quanto sia potenzialmente utile investire nell’effetto leva. L’effetto leverage permette infatti al trader di amplificare notevolmente i propri profitti, comprando o vendendo la valuta di riferimento (o altro asset) avendo come margine disponibile una minima parte dell’importo con cui si intende aprire una nuova posizione. Di contro, è anche bene non abusare dell’effetto leva, visto e considerato che il leverage indica, di norma, anche la rischiosità di un investimento.

Come si calcola la leva

In finanza la leve è calcolata avendo come riferimento l’importo versato a garanzia, l’importo dell’operazione da collocare sul mercato e il margine dell’intermediario. Di norma, gli effetti leva predisposti dai broker operanti in Italia possono serenamente superare i 50 o i 100.

Cosa significa tutto ciò? Molto intuitivamente, significa che se investiamo con leva di 100, e apriamo un conto con 10.000 euro, la posizione massima disponibile sarà pari a 1.000.000 euro, ovvero dalla moltiplicazione tra il capitale che effettivamente abbiamo a disposizione (10.000 euro) e la leva che vogliamo utilizzare (100). In altre parole, con soli 10 mila euro riusciremo a realizzare operazioni come se si trattasse di 1.000.000 euro.

Naturalmente, i guadagni non saranno calcolati su 1.000.000 euro: il trader parteciperà ai profitti solamente per la sua parte di riferimento, frazionata sul capitale totale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *