Nuovi sondaggi danno in testa i leave, la sterlina cede posizioni

La sorpresa che non ti aspetti (o quasi) è arrivata. E così la sterlina non ha potuto far altro che correggere in misura ampia, scendendo sotto quota 1,45 nei confronti del dollaro, e intorno

Dollaro, sempre più vicino un rialzo tassi a giugno/luglio?

Dalle dichiarazioni degli ultimi giorni, sembra che le convinzioni del FOMC circa la possibilità di approcciare a un rialzo dei tassi di interesse di riferimento nei prossimi due mesi si stiano facendo sempre più

Pausa nel rialzo del dollaro, le attenzioni sono per i prossimi giorni

Dopo sei giorni consecutivi di rialzo delle proprie quotazioni contro le principali valute di controparte, il dollaro statunitense ha subito una correzione, andando a perdere i guadagni maturati soprattutto negli ultimi due giorni. Ad

Area euro, tutti i dati in corso di uscita

La settimana è tendenzialmente ricca di avvenimenti. Concentriamo per il momento l’attenzione sul calendario macro della giornata di martedì, con alcuni dati interessanti sul fronte dell’area euro (appare invece più sguarnito il calendario sull’area

Sterlina in rafforzamento, l’ombra Brexit sfuma leggermente?

Così come l’euro, anche la sterlina si è rafforzata venerdì, dopo la pubblicazione degli ultimi dati macro economici made in USA, risalendo da 1,41 a 1,42 GBP/USD. Tuttavia, l’apertura del lunedì ha dimostrato che

Dollaro in calo per la seconda settimana consecutiva

Il dollaro ha concluso in calo il proprio trend per la seconda settimana consecutiva, andando a scendere su livelli che risultavano essere abbandonati dallo scorso mese di ottobre. A poco più di due settimane

Yen, Giappone vicino alla recessione

Il recente rapporto Tankan della banca centrale ha indicato un nuovo calo della fiducia delle grandi imprese nipponiche, per livelli oramai ai minimi da tre anni. Un segnale che l’Abenomics, l’ambiziosa strategia di politica economica

Fed, come ci si avvicina alla riunione di metà marzo

Negli USA i dati macro recentemente pubblicati sembrano poter conferire un clima di maggior fiducia in seno alla riunione del FOMC della Fed di metà marzo, oramai in rapido avvicinamento. Una fiducia che, a

Investimenti su banche, al via gli stress test

Nessuno ne sentiva effettivamente la mancanza, ma qualche giorno fa sono partiti nuovamente gli stress test sulle 51 principali banche europee, quelle cui fa capo il 70 per cento degli asset di tutte le

Rendimento zero anche per i titoli di Stato a tre anni

Non si tratta di un vero e proprio rendimento zero, ma poco ci manca. È infatti mancato davvero poco (appena due centesimi), perché anche il nostro Paese potesse consolidare il segno negativo di fronte